Fare bottino pieno in modo da consolidare la posizione ai vertici della classifica del raggruppamento: è questo l’obiettivo dell’An Brescia, alla vigilia della sfida con la Dynamo Mosca, appuntamento atteso mercoledì, alle 19 (con diretta tv su Eurosport 2 e in diretta radiofonica sul sito di Radio Brescia Sport), alla piscina di Mompiano. Dopo la brillante prova in casa dell’Eger, per il quinto turno del girone A di Champions League, i biancazzurri sono pronti a dare il massimo per fare un altro importante passo avanti sul più prestigioso scenario internazionale. Se la determinazione è tanta, non da meno è la consapevolezza che il compito sarà duro: pur con soli tre punti all’attivo, come nella passata stagione, la Dynamo è da considerare una delle dirette concorrenti per la qualificazione alla Final Eight. Il team di Marat Zakirov è praticamente identico a quello dell’anno scorso, ovvero un gruppo di atleti che formano l’ossatura della nazionale russa, arricchito da tre stranieri (serbi) di livello assoluto, a coprire ruoli chiave, come il centroboa Dusko Pijetlovic, il difensore Nikola Radjen e l’attaccante Gavril Subotic. Nell’esordio con il Ferencvaros, i moscoviti sono stati sconfitti in maniera netta (13 a 6), però con la capolista Barceloneta e con l’Eger hanno lottato alla pari (13 a 12 la sconfitta coi catalani, 12 a 10 quella con gli ungheresi); dopo il rinfrancante 14 a 4 imposto alla Stella Rossa, senz’altro, i russi arriveranno a Brescia per rientrare in corsa per le finali di Hannover. Dal canto loro, i biancazzurri, tra i quali rientrerà Mladjan Janovic, butteranno in acqua tutta la grinta e la concentrazione necessarie a far valere in pieno il fattore campo, e questo anche per andare oltre i due pareggi della passata edizione della fase preliminare.

«In ottica qualificazione – afferma coach Sandro Bovo -, la gara è molto importante e vogliamo assolutamente fare tre punti. Tra malanni di stagione, infortuni e impegni con la nazionale, arriviamo da quelli che ritengo siano stati i peggiori dieci giorni di preparazione, però, ora, ci siamo tutti e con tanta voglia di fare bene. Sappiamo di affrontare un osso duro: loro sono molto forti fisicamente, completi in ogni reparto e con tre stranieri del più alto livello. Praticamente, sono la stessa squadra dell’anno scorso ma con maggiori motivazioni, visto il mancato accesso alle finali di Genova».

Ad arbitrare, saranno il rumeno Adrian Alexandrescu e il croato Nenad Peris.

I biglietti saranno reperibili on line – con possibilità di scelta dei posti –, seguendo le indicazioni disponibili sul sito anbrescia.it e sulla pagina facebook dell’An.