Dal bollettino delle giovanili bresciane, di rilievo la prestazione dell’An Under 17 femminile che, nello scontro diretto per la seconda piazza (alle spalle del Como Nuoto) del campionato regionale, supera l’ostacolo Uisp River Borgaro: nella combattutissima sfida disputata a Mompiano, le ragazze di Edvin Calderara arrivano all’inizio dell’ultima frazione sotto di uno (8-9), poi viene fuori il carattere delle giovani leonesse e, con un ultimo parziale senza subire reti, le padrone di casa s’aggiudicano l’intera posta in palio – 13 a 9, il punteggio finale -, riscattando la sconfitta subita nel match d’andata (6-5 il risultato a favore delle piemontesi). Tra le tante note positive, il gol (su rigore) della giovanissima Malika Bovo, classe 2009. «Contro la diretta avversaria – dice il tecnico Calderara – era importante vincere e così è stato: per tre quarti di gara, abbiamo preso un po’ troppi gol dalla distanza, poi l’attenzione è aumentata e abbiamo chiuso i conti. Ottima la prova delle più esperte, che ci hanno sempre creduto trascinando il gruppo, e bene le più piccole entrate nel finale a dare il loro contributo, a partire dal gol di Malika. Sono molto soddisfatto, soprattutto per la reazione nell’ultimo tempo».

Passando ai maschi, nella seconda giornata della seconda fase del campionato Under 15, l’An di Enrico Oliva viene superata per 11 a 9 in casa del Como Nuoto (la piscina di Cantù). «Abbiamo giocato in un impianto con misure poco consone al nostro stile di gioco – commenta coach Oliva -, comunque abbiamo tenuto bene per tre tempi, salvo cedere nel finale, un po’ per la stanchezza, un po’ per qualche limite caratteriale che ha favorito il loro gioco aggressivo. In ogni caso, il campionato è lungo, vedremo di rifarci».

Nella fase nazionale del campionato Under 17, l’An continua la marcia a punteggio pieno nel girone 2: a Trieste, grazie a una buona performance collettiva, la squadra di Oliva passa per 19 a 4.

Nel campionato regionale della stessa categoria, a Mompiano, il Brescia Waterpolo, falcidiato dalle assenze, subisce un 12 a 8 dall’Nc Monza. «Considerato lo stato precario del nostro schieramento – dichiara il tecnico del Bs Wp, Aldo Sussarello -, direi che ce la siamo cavata bene, di più non si poteva fare».

Scendendo con l’età, alla piscina di Lamarmora, nella seconda fase del campionato regionale Under 13, esordio vincente del team 2 dell’An: contro l’Nc Milano, i ragazzi di Filippo Legrenzi s’impongono per 13 a 7. Nella stessa categoria, in casa della Canottieri Milano, il team 3 perde per 14 a 5. «Nonostante la rotonda sconfitta – afferma il tecnico, Camilla Zanola -, e nonostante le tante assenze per vari attacchi d’influenza, sono evidenti i miglioramenti da inizio anno: abbiamo giocato con coraggio e, a tratti, s’è visto anche del bel gioco. Avanti così, direi proprio che siamo sulla strada giusta».

Infine, nel raggruppamento del campionato Under 11, quattro vittorie per il team 1 An, e altrettante sconfitte per il team 2: i successi del team 1 sono stati 13 a 3 e 10 a 4, sul Treviglio, e 9 a 1 e 9 a 0, sul Monza. Riguardo il team 2, 9 a 0 e 10 a 2, le sconfitte con Como, 5 a 1 e 6 a 1, quelle con Sport Management. «Ritengo sia stato un buon pomeriggio per entrambe le squadre – dice il tecnico bresciano, Dario Bertazzoli -: il team 1 è senz’altro più avanti come organizzazione di gioco, ma il team 2 lavora con impegno e sta crescendo in fretta».