L’AN Brescia travolge 11-4 il Telimar Palermo e accede alla finale di Coppa Italia contro la Pro Recco.

Apre le danze Christian Presciutti che dopo 1 minuto e mezzo batte Nicosia con un gioco di prestigio. I leoni continuano a spingeree Renzuto da 4 infila il Palermo con una diagonale velocissima. I primi 4 minuti sono un assolo Brescia con Lazic che raccoglie una palla vagante e la gira con forza in acqua. Anche in difesa la squadra si muove bene respingendo gli attacchi del Palermo e a 40 secondi dalla fine Di Somma fissa il risultato sul 4-0.

È Niccolò Gitto a rompere gli indugi nella seconda frazione con un gol dalla lunga distanza. L’AN Brescia inizia come aveva terminato il primo quarto, aggredendo l’avversario e chiudendo ogni linea di tiro o passaggio. Per la maggior parte dei minuti i Campioni d’Italia gestisce il vantaggio per poi aumentare il divario grazie al gol di Nicolas Bicari. Al cambio vasca l’AN Brescia comanda 6-0.

Nel terzo tempo l’AN Brescia ci mette un due minuti e mezzo a trovare la rete con Renzuto su assist di Tesanovic, ma la risposta del Palermo non si fa attendere e a 4 minuti dalla fine arriva la prima rete della Telimar con Fabiano. Basic poco dopo lascia andare un tiro forte che buca i leoni per il 7-2 complessivo.

Ci pensa Di Somma a bucare ancora Nicosia a 40 secondi dalla fine e Presciutti poi chiude il quarto con il 9-2.

Ad inizio quarto quarto, Fabiano buca Tesanovic con un gol dalla distanza, ma Di Somma indovina ancora un gol all’angolino portando nuovamente l’AN Brescia sul +7. In gol anche Tommaso Gianazza che per l’11-4 finale.

Così coach Bovo al termine del match: “Partita molto bella soprattutto dietro. Anche davanti abbiamo fatto girare il pallone bene e trovato bei gol. Sono soddisfatto della prestazione, anche perché ci ha permesso di far entrare qualche giovane. Ora pensiamo a domani”.